Salta al contenuto

Lunedì 27 Settembre 2021

Cerca nel sito del Comune di Cagliari

Indice


Breadcrumbs
Corpo della pagina
Leftbar
Contenuti principali

CAGLIARI INNOVATIVA

Contrasto al disagio abitativo con l'anagrafe integrata

Il progetto approccia il tema della sistematizzazione della raccolta dei dati dei soggetti coinvolti (dai portatori dei bisogni ai titolari di locazione pubblica o ai proprietari intenzionati a mettere a disposizione l'immobile o i diritti su di esso per forme anche evolute di welfare abitativo), degli oggetti a cui riferire procedure di rilevazione o di assegnazione, dei principali indicatori formulati per descrivere le dinamiche sociali anche in termini di multidimensionalità.  

Si vuole costruire un'anagrafe capace di gestire dati provenienti da diversi archivi già operativi e largamente accessibili (principalmente quelli del Patrimonio, in riferimento all'Edilizia Residenziale Pubblica, quelli del Catasto in riferimento alle strutture abitative di privati disposti ad entrare nei circuiti di canone concordato) ed incrociarli coi dati di servizio principalmente riferiti all'area dell'assistenza e del sostegno sociale, che descrivano i bisogni sociali e i portatori di bisogni possibili beneficiari.  

In quest'ottica appare rilevante la possibilità di utilizzare lo strumento del Casellario dell'Assistenza (decreto legge 78/2010, articolo 13), che costituisce un'anagrafe generale delle prestazioni sociali con le informazioni sui beneficiari e sulle prestazioni sociali loro erogate, al fine di migliorare il monitoraggio, la programmazione e la gestione delle politiche sociali, con dati forniti dalla Regione Autonoma della Sardegna, dai comuni della Città Metropolitana e altri enti erogatori quali INPS e INAIL.  

Obiettivo generale è quello di migliorare sensibilmente l'operatività del servizio di line Politiche Sociali sia sul lato dell'acquisizione, raccolta, gestione, analisi di grandi quantità di dati riferibili anche ad eventuali sviluppi funzionali trasversali, sia sul lato della creazione di strutture di rappresentazione, valutazione ed implementazione secondo logiche di open data e di interoperabilità tra banche dati e servizi erogati dalla stessa Amministrazione o da Amministrazioni diverse.

Il servizio applicativo sarà reso disponibile alle altre Amministrazioni appartenenti alla Città Metropolitana, anche grazie alla sua scalabilità nel rispetto di dimensioni organizzative diversificate. Dal lato utente-cittadino, infine, il progetto prevede la fornitura diretta via web di servizi di accesso alle procedure per le aree tematiche coinvolte con la possibilità di sviluppo on-line delle procedure per l'apertura di prestazioni con la possibilità di inoltro della necessaria documentazione.

Rightbar